Palazzo Villani

Gli interventi di efficientamento energetico effettuati per  “PALAZZO VILLANI” comprendono:

- interventi sull’involucro edilizio al fine di promuovere il risparmio energetico tra cui la posa in opera di cappotto termico interno ed esterno;

- interventi di ristrutturazione e sostituzione di impianti convenzionali al fine di promuovere l’efficienza energetica.

Al fine di ridurre in maniera consistente il fabbisogno energetico per il riscaldamento e raffrescamento dell’edificio, migliorando nel contempo il comfort termico interno, sono stati effettuati alcuni interventi sull’involucro che consistono  nella coibentazione delle pareti verticali opache mediante un sistema a cappotto e la coibentazione della copertura. Il sistema a cappotto termico è stato applicato alle pareti verticali interne per preservare gli aspetti architettonici originali del Palazzo tra cui la facciata neoclassica composta da diversi elementi in rilievo.

Per migliorare la trasmittanza di ogni singolo elemento dell’edificio, è stata progettata  in aggiunta

la sostituzione dei  serramenti in alluminio privi di taglio termico e relativi avvolgibili caratterizzati da basse prestazioni energetiche con nuovi infissi a taglio termico e vetri camera a bassa emissività.

 

A causa dell’assenza di un impianto di riscaldamento capace di sopperire completamente ai fabbisogni energetici della nuova configurazione di Palazzo Villani e dell’edificio di pertinenza è stato installato di un moderno sistema a pompa di calore. Si è optato per la realizzazione di un impianto idronico che garantisce le massime prestazioni in un edificio utilizzato continuativamente (uffici comunali) e già dotato di impianto solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria e l’integrazione del riscaldamento.

Inoltre, l’impianto è stato  equipaggiato con sistemi di contabilizzazione dell’energia che consentono di misurare l’energia elettrica consumata dalla pompa di calore e l’energia termica fornita all’impianto in modo da facilitare  il successivo calcolo del coefficiente di prestazione medio stagionale. È stato effettuato  infine il rifacimento integrale dell’impianto elettrico a servizio del Palazzo per ottimizzare il layout dei corpi illuminanti in funzione della nuova destinazione d’uso e per l’integrazione dei sensori crepuscolari e a infrarossi nel sistema di illuminazione. Oltre al rifacimento dell’impianto elettrico è stato effettuato un intervento di  sostituzione delle lampade obsolete con apparecchiature ad alta efficienza energetica ad analogo flusso luminoso ed è stato realizzato un sistema domotico per la gestione dell’impianto di illuminazione interna comprensivo di sensori crepuscolari e a infrarossi e dimmeraggio delle luci.