Geotermia

Un impianto geotermico garantisce un ambiente confortevole, utilizzando una tecnologia rispettosa dell’ambiente e vantaggiosa dal punto di vista economico. 

 
La possibilità di produrre, oltre che acqua calda per il riscaldamento invernale e gli usi sanitari, anche acqua fredda per raffrescare durante l’estate, rende gli impianti geotermici l’alternativa ideale ai tradizionali impianti. 
 
Il sistema funziona sfruttando la differenza di temperatura tra l’ambiente esterno e il terreno sottostante l’edificio attraverso tubature che fungono da “scabiatori” di calore, sfruttando l’energi termica presente nel sottosuolo o nell’acqua.
 
La pompa di calore geotermica, cuore del sistema, consente di trasferire calore dal terreno o dall’acqua all’ambiente interno - in fase di riscaldamento - e di invertire il ciclo nella fase di raffrescamento.
 

Vantaggi

 • Energia termica gratuita

• Costi inferiori del 60% rispetto a una  caldaia a metano
• Unico sistema di riscaldamento e raffreddamento
• Riduzione delle emissioni di CO2
• Interventi di manutenzione ridotti al minimo
 

Nel De Amicis

L’impianto con pompe di calore geotermiche realizzato per il De Amicis prevede il ricorso al calore a bassa entalpia (basso livello termico) immagazzinato nel terreno per riscaldare gli ambienti nel periodo invernale e per produrre, quando richiesta, la necessaria acqua calda sanitaria.

L’energia prelevata dal terreno è da considerarsi a atutti gli effetti “energia rinnovabile”. Arriva infatti al terreno per effetto del costante irraggiamento solare. 

Lo spessore di terreno interessato dall’installazione delle sonde geotermiche, e quindi interessato dall’estrazione di calore , è indicativamente pari a 80/100 m dal piano di campagna